Lavori per chi ama i libri

Le carriere che gli appassionati di libri possono intraprendere

Erano quasi 5 anni fa ormai quando mi sono trovata di fronte a una domanda: cosa fare nella vita?

Scelta complicata alla quale probabilmente non ho ancora dato una risposta. Sono sempre stata una persona con tante passioni diverse, ma una sentivo più forte delle altre: quella per i libri. Per questo ho cercato quali potessero essere i percorsi e le professioni che mi permettessero di sfruttare questa predisposizione. Di seguito un riassunto delle mie ricerche con le carriere per noi cacciatori di libri.

Copywriter

Il copywriter lavora con le parole nel mondo della comunicazione professionale. Colei o colui produce testi per le aziende, la pubblicità o il web marketing. Una figura in continua evoluzione, il suo compitè è trovare il miglior modo per trasmettere i concetti che gli vengono proposti.

Una carriera che può essere entusiasmante e complicata al tempo stesso. Esistono diversi percorsi professionali per raggiungere le competenze necessarie, fra gli altri scienze della comunicazione e tanta, tanta esperienza sul campo e voglia di aggiornarsi.

Revisore di bozze

Per chi non tollera gli errori grammaticali questo è il lavoro perfetto. Il correttore di bozze è colui che corregge un testo prima che vada in stampa. Per intraprendere questo percorso è essenziale avere un’ottima conoscenza della lingua italiana e estrema precisione. Perfetti tutti i percorsi che sviluppano e implementano queste capacità e poi, come sempre, tanta gavetta.

Ghostwriter

Per chi ha letto i libri di Alice Basso questa non è una parola nuova. il ghostwriter è colui o colei che si mette al servizio di un’idea e la trasforma in storia. Come ci spiega esaustivamente Felicia Kingsley in un suo approfondimento su Instagram non si tratta di uno scrittore che viene defraudato del suo lavoro, ma una figura pagata per mettere in prosa una trama e spesso accreditato nei ringraziamenti di una storia.

Web content editor

Scrive contenuti per il web, ma non solo, si occupa anche di organizzarli e gestire le dinamiche della comunicazione. Il suo compito non è solamente quello di scrivere, ma anche quello di analizzare il mercato per comprendere quali possono essere le strategie migliori per veicolare un messaggio. Bisogna essere curiosi e avere voglia di aggiornarsi continuamente alla velocità delle nuove tecnologie. Anche in questo caso i percorsi possono essere diversi, le aree essenziali da approfondire sono sicuramente quelle comunicative e il mondo del marketing.

Articolista

Come suggerisce il nome l’articolista è colui che scrive articoli. Può collaborare con diversi portali, solitamente si tratta di professionisti freelance. Anche in questo caso bisogna avere molta curiosità per potersi documentare sui vari argomenti necessari per la stesura dei pezzi.

Addetto stampa

L’ufficio stampa si occupa di organizzare eventi e diffondere notizie per le aziende. L’obiettivo è quello di aiutare a migliorare la comunicazione. Cura le relazioni, ma non solo, organizza eventi, si occupa e scrive le rassegne stampa e si relazione con i vertici del marketing e delle istituzioni. In questo caso non si parla di una sola figura professionale, ma di un vero e proprio team, che può essere interno all’azienda oppure esterno facente parte di un’agenzia di comunicazione.

Traduttore

Quando la passione per le lingue straniere supera il resto il traduttore può diventare una carriera davvero stimolate. Esistono diverse università che offrono percorsi universitari specifici per diventare traduttori, secondo la classifica degli atenei il polo di Venezia Ca’Foscari è considerato tra i migliori. Ci sono tante branchie della traduzione, da quelle più tecniche e scientifiche, alla traduzione letteraria, alla sottotitolazione di film stranieri, ovviamente ogni settore necessità competenze e approfondimenti diversi.

Libraio o biliotecario

Il profumo della carta stampata fa da padrone a questa professione. Per chi non può rinunciare a trascorrere tutta la giornata immerso tra gli scaffali e le copertine la carriera perfetta è quella del libraio o bibliotecario. Se si tratta di negozi indipendenti la modalità di assunzione è la stessa di qualsiasi altro lavoro, mentre se si vuole entrare nel sistema bibliotecario nazionale bisogna rimanere aggiornati sui concorsi statali.

I mestieri del libro non sono percorsi semplici, come sappiamo il settore dell’editoria è una realtà complicata e non sempre prolifera, ma dare una possibilità alle proprie passioni vale la pena, avendo sempre un paracadute, un piano B che non ci faccia sentire liberi di fare le nostre scelte.

_Giuls

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: