DONNE – Andrea Camilleri

Passato Qualche mese d’assestamento, si scatenò in tutti una gran voglia di vivere.

Andrea Camilleri

Ho letto questo romanzo in quarantena e quando a pagina 21 del racconto intitolato Beatrice ho trovato questa frase mi sono fermata. Ho smesso di leggere. La percepivo, la capivo quella gran voglia di vivere. Mentre tutto cambiava stando fermo mi chiedevo come sarebbe stato ripartire e pensavo a come Camilleri, scrivendo queste parole nel 2014, fosse riuscito a riassumere in poche righe quello che da lì a un paio di anni sarebbe accaduto.

Siamo rimasti immobili, tutti, e adesso si percepisce nell’aria quella voglia di ripartire, di vivere, la stessa voglia che ogni donna in modo diverso trasmette attraverso le 39 storie racchiuse in questo libro.

Pensandoci, siamo speciali, ma siamo uguali. E’ tutto nuovo, ma è tutto vecchio. E questa consapevolezza, invece di rendere il futuro illusorio dà speranza, perché in un modo o nell’altro si vive, si ricomincia e si è speciali, come speciale è ogni nome collezionato da Camilleri. Ogni storia di Donna è differente, ma alla fine simile, nella sua enorme forza narrativa che deriva, inevitabilmente, dalla realtà come solo lei sa essere ricca e completa.

Incontrerete Angelica, Carmen, Desdemona, Inés, Ilaria e tante altre donne, ragazze con storie nuove che s’intrecciano con echi passati di persone che sono state e saranno nel ricordo di queste pagine.

_Giuls

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: