Le Passioni ti salvano

Sono l’unica cosa su cui puoi contare, senza avere paura che ti tradiscano.”

A mia nonna voltavo le spalle sghignazzando quando mi ripeteva queste parole mentre cospargeva di farina l’ultimo vassoio di ravioli per il pranzo.

“La cucina Tommaso non ti tradirà mai, basta mettere gli ingredienti giusti e aspettare, la natura fa il resto.”

Io annuivo, ma non le credevo. Perché quando si è piccoli si ha fiducia nel mondo e non si pensa che crescendo, qualcuno possa portartela via, pezzo dopo pezzo. Ero ingenuo e pronto a tutto, per amicizia, per la vita, per amore.

Pronto a lasciar perdere le lezioni di musica, perché non hai mai tempo per me. Pronto a rinunciare alle serate con gli amici perché, altrimenti non ci vediamo mai. Pazzo a tal punto da non preparare quella ricetta che tanto volevo farle assaggiare perché, se non usciamo allora non ne vale la pena!

Per me non era un sacrificio, ero felice e innamorato; mi bastava, ero giovane, e quando si è giovani la fiducia viene data nel pacchetto, ma senza il libretto per le istruzioni.

Poi però, quando la fine è arrivata insieme ad uno sguardo disilluso che diceva ‘non è colpa tua, ma io con te non sto più bene’, il macigno delle rinunce si è abbattuto, tutto insieme, sulle mie già fragili ossa. E dopo tre anni gli amici a cui avevi detto no erano andati avanti, le dita non erano più così agili sul pianoforte impolverato e di mia nonna c’era solo più il ricordo.

La terra diventa più dura quando ci sbatti con nel soggiorno un frigo vuoto e la mente piena di tutto quello che avevo lasciato.

Era arrivato anche per me il momento in cui decide fra andare avanti o scomparire. Io decisi di uscire e fare la spesa. comprai tutto quello che serviva per quella ricetta che non avevo mai finito perché, non vorrai mica metterci tutte quelle calorie?

Arrivato a casa, con la musica che mi cullava iniziai a cucinare come non facevo da anni. Fu allora che compresi finalmente le parole della nonna. il profumo che si sprigionava dal forno mi riempiva la testa scacciando via il resto. Ero io. Ero io mentre pesavo gli ingredienti. Ero io mentre aspettavo che la cottura si ultimasse speranzoso di aver fatto un buon lavoro. Speranzoso, era tornata, la speranza, senza che me ne fossi accorto.

La cucina ti salva.’

Aveva ragione. Le passioni sono quelle che, quando tutto il resto si sgretola, rimangono e ti permettono di rialzarti. Mentre sollevavo la forchetta con un calice di rosso da una parte e un posto vuoto dall’altra pensavo alla ricetta che avrei fatto il giorno dopo.

_Giuls

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: