Il Monaco che vendette la sua ferrari, Robin S. Sharma

Julian, un avvocato di successo, è in tribunale quando il suo corpo decide che non ce la fa più. E’ in tribunale il momento in cui si accascia a terra premendosi una mano sul cuore. E’ Un infarto, uno stop del cuore che lo obbliga a fermare anche la sua anima e guardarsi dentro.

Julian lascia tutto, o quel poco che in realtà aveva, e se ne va alla ricerca di qualcosa. La vita sregolata che prima gli permetteva di rimanere attaccato ad una routine trascinante adesso non fa più per lui e allora parte, senza guardarsi indietro. Parte però per tornare, anni dopo, dal suo fedele compagno John. Collega e amico per condividere con lui quello che i monaci gli hanno insegnato, quello che ha imparato nel difficile per corso del ritrovamento di sé.

Più Julian racconta più John è avido di notizie e quello che all’inizio era uno sguardo di scetticismo si trasforma in ammirazione e voglia di riprendere in mano la propria vita godendosi le cose che per lui contano davvero.

Questa lunga chiacchierata accompagna i lettore in un percorso di fede in sé stessi, una strada da percorrere per riacquistare la fiducia e gli obiettivi della vita. Una lettura pedagogica, ma allo stesso tempo scorrevole e coinvolgente. Personalmente l’unica nota stonata in questa sinfonia è stata la tendenza dottrinale del romanzo che se però, se riconosciuta come espediente narrativo, funge solamente da sfondo durante la lettura.

_Giulia_

2 risposte a "Il Monaco che vendette la sua ferrari, Robin S. Sharma"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: