Cronaca di una morte annunciata – Gabriel Garcia Marquez

Il mio rapporto con gli scritti di Gabriel Garcia Marquez è sempre stato piuttosto combattuto, nonostante lui non ne abbia alcuna colpa. Dovete sapere che il suo libro più famoso, 100 anni di solitudine, mi è stato propinato in tutte le salse. Quando meno me lo aspettavo zac … eccolo sul comodino. Quindi ho sviluppato nei suoi confronti un’opinione un po’ distorta, ma galeotto fu l’esame di ispano-americana che me lo fece apprezzare.

Cronaca di una morte annunciata si apre con quella che dovrebbe essere la fine, Marquez svela nelle prime pagine chi è morto, il motivo e chi lo ha ammazzato. I guro dello storytelling probabilmente saranno rabbrividiti preannunciando catastrofe e invece, nonostante osi svelarci i misteri che solitamente tengono un lettore attaccato alle pagine, il maestro dell’intreccio dipana una cronaca coinvolgente. Siamo immersi in questo piccolo paesino di periferia dove ogni abitante ha una dimensione propria nell’omicidio cardine; chi è coinvolto in maniera partecipativa e chi invece solo per omissione.

Romanzo permeato dalla riflessione su quello che il pensiero collettivo influenzato dalle credenze popolari può fare e quanto l’egoismo di massa possa essere dannoso. E’ divertente parlarne, ma se non riguarda me in prima persona non mi interessa. O se mi interessa, dove termina il limite di quello che posso fare per gli altri e quello che invece può mettere in pericolo me stesso?

Un romanzo che inevitabilmente fa riflettere, poche pagine di autentica immersione. E’ un periodo perfetto questo per leggerlo, giornate in cui siamo bombardati di notizie di cronaca scontrandoci sia con atti di autentico e puro altruismo nei confronti di un bene di massa che con i nostri sacrifici cerchiamo di proteggere, che altri atti di egoismo, fortunatamente minori, ma che mettono a rischio quello stesso bene.

_Giulia_

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: