I migliori anni – Cinzia Giorgio

Matilde significa  guerriera.

Mai profezia del nomen omen (il nome è un destino) fu più azzeccata… Un personaggio dai tratti forti che sa cosa vuole e come ottenerlo, fino a quando l’amore non la travolge in un epoca nella quale ci si imbatteva in tutto fuorché in quello.

In questo  romanzo ritroviamo la  bravura che Cinzia Giorgio possiede nell’amalgamare alla perfezione finzione e storia. Accompagna il lettore per mano lungo un percorso che lo avvicina ad eventi che appaiono distanti ed impossibili.

Si notano tratti tipicamente postmodernisti nella narrazione di Cinzia, dove passato e presente si fondono in una danza che dura un giorno per quel che è, e anni frenetici per quel che una volta è stato.

Matilde è un personaggio consapevole della realtà e soprattutto del ruolo che la donna dovrebbe avere nell’epoca della seconda guerra mondiale. Per questo teme la nascita di una nipote femmina, perché essere maschi è più facile, perché essere maschi vuol dire essere liberi.

Un carattere controverso, molte volte ammirevole per la sua tenacia, altre difficile da comprendere per la sua testardaggine.

Un percorso di vita che finisce con un’epifania inaspettata che completa il senso del romanzo.

Un libro da leggere per tutti quelli affezionati alle storie raccontate dalle loro nonne, perché i migliori anni erano, sono e saranno sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: